Mozione bocciata, occasione mancata, però attenzione qualcosa secondo noi è nato

img_mozione tavolo valle uso bocciata

La mozione per l’allargamento del tavolo istituzionale di confronto tra gli amministratori della Valle Uso ai rappresentanti delle opposizioni presenti nei consigli comunali non è stata approvata. La mancata approvazione ci lascia l’amaro in bocca per diversi motivi:

  • si è persa l’occasione di condividere un progetto unitario di sviluppo della valle senza differenze politiche, già perché è la politica che decide, è la politica che guida ed è sempre quella politica che tanti movimenti (politici e non ) stanno cercando di ricondurre ad un uso sensato del territorio oseremmo quasi dire un tentativo di sviluppo sostenibile della Vallata dell’uso;
  • non si è persa l’occasione di fare una figuraccia… già perché vedere dei primi cittadini tentennare sull’esistenza o meno di un tavolo di lavoro (o forse due…) che loro stessi compongono (da oltre 3 anni) dà proprio l’idea della situazione che sta attraversando il nostro paese. Uno spaccato di quell’Italia che stenta non solo per una crisi economica epocale, che attanaglia tutto il mondo, ma anche per una classe dirigente in buona parte inadeguata ai ruoli che ricopre;
  • non si è fatto quel salto di qualità che proprio in un momento di così scarsa popolarità della classe politica avrebbe dato un importantissimo segnale LAVORARE TUTTI ASSIEME PER UNO SCOPO CONDIVISO: salvaguardare e sviluppare la valle dell’Uso.

Dobbiamo essere sinceri ci avevamo già provato, a fine 2012 chiedendo un Consiglio Comunale aperto che coinvolgesse tutti i comuni della valle, ma anche quella volta la risposta era stata negativa.

Però noi non molliamo, non è nel nostro DNA anzi … In questa mozione presentata quasi contemporaneamente dalle opposizioni nei comuni di Borghi, Poggio Torriana e Santarcangelo c’è una nota positiva i gruppi che la hanno sottoscritta e sostenuta stanno lavorando assieme senza guardare al partito di appartenenza con un unico scopo : il bene collettivo.

I gruppi hanno ottenuto un importantissimo risultato che forse nemmeno le forze di maggioranza hanno mai ottenuto invitare tutte le opposizioni della Valmarecchia e Valle dell’Uso per un incontro sul futuro della sanità e malgrado le mille difficoltà nel promuovere appuntamenti di questo tipo e ovvi motivi geografici (si va da Novafeltria a Bellaria) al tavolo dell’incontro un lunedì sera si sono sedute oltre 30 persone che si sono messe in gioco per discutere del benessere dei propri concittadini.

Ed è con questa nota di ottimismo che possiamo dire la mozione non è passata, però i gruppi stanno già lavorando ad altre iniziative più coesi e convinti di prima.